Informazioni dal web

Lo sapevi che

Importanza dei test e dei ricambi per portoni industriali

I portoni industriali comprendono diverse tipologie di prodotto, ognuna con caratteristiche proprie, studiate appositamente per adeguarsi al meglio alle diverse esigenze e ai differenti ambienti di destino. Tra le diverse proposte, molto richiesti sono i Portoni a Libro, che garantiscono una grande facilità di utilizzo ed estrema resistenza nel tempo. Esistono poi i Portoni Sezionali, quelli ad impacchettamento verticale ed i Portoni scorrevoli. Si hanno le Porte rapide, che consentono il miglior utilizzo dei varchi a passaggio intensivo, oppure le Porte tagliafuoco, create appositamente per determinati ambienti in cui assicurare il massimo della sicurezza, e così via.
La grande varietà di opzioni sulle porte industriali, è anche data dal discreto numero di alternativa che i capannoni hanno, perché, molte delle porte precedentemente citate, vengono solitamente installate in concomitante di diverse tipologie di capannoni; esistono infatti diversi tipi di capannoni, da quelli mobili a quelli permanenti, da quelli aperti a quelli coibentati per lo stoccaggio di materie così dette “fresche”, che appartengono inoltre ad una diversa tipologia di logistica: un esempio in questo articolo.
Tutte queste diverse varianti di portoni richiedono una certa cura e manutenzione nel tempo e possono funzionare al meglio qualora periodicamente si preveda anche ai necessari interventi: è bene infatti provvedere ai ricambi per portoni industriali ogni qualvolta si renda necessario. È possibile occuparsi di specifiche necessità, come ad esempio dei serramenti o delle chiusure speciali: l’importante è scegliere sempre prodotti di qualità che garantiscono la buona resa del portone nel lungo periodo che consentano di rispettare le principali norme di sicurezza. I ricambi possono riguardare sia parti essenziali per il funzionamento del portone stesso, sia elementi accessori e non determinanti per la corretta apertura o chiusura della porta.

Attenzione ai ricambi e ai collaudi

Una volta installata la tipologia di portone più adatto alle proprie esigenze (sia per capannoni, che per garage, che magazzini, strutture logistiche e così via) è bene preoccuparsi di ottemperare alle norme e leggi in materia di sicurezza e prevedere periodici collaudi e agli opportuni test e successivi interventi di manutenzione, con specifici ricambi per i portoni industriali. Tutti i prodotti devono essere certificati secondo le norme nazionali ed europee di riferimento, per poter assicurare alla clientela la giusta qualità ed affidabilità e per non incorrere in eventuali problematiche amministrative, oltre che di funzionamento: per tale motivo si eseguono specifiche prove in grado di testare la resistenza al vento, oltre che valutare il movimento sicuro di ciascun portone, sia con comando manuale che motorizzato. I ricambi sono fondamentali e devono essere garantiti per almeno 10 anni dalla data di produzione. Le certificazioni imposte dalle normative sono obbligatorie, ma è bene che siano accompagnate da una serie di ulteriori test facoltativi per accertare che l’offerta dei prodotti sia sempre in linea con i massimi standard qualitativi e con obiettivi all’avanguardia.
Pertanto, a partire dalla fase di progettazione e fino ad arrivare all’imballo finale, ogni portone industriale deve disporre di una garanzia basata su anni di attività e controlli, validi per tutti i suoi componenti e per i relativi ricambi di volta in volta necessari a mantenere il regolare funzionamento e la solidità del prodotto, con conseguente sicurezza di tutte le attività industriali correlate.